Home / Bar Sport / Europeo: aspettando Italia – Spagna la forte Croazia va a casa e la Francia passa

Europeo: aspettando Italia – Spagna la forte Croazia va a casa e la Francia passa

Clamoroso in Francia dove il lento Portogallo elimina la quotatissima Croazia, mentre Polonia, Germania e i padroni di casa francesi sono già ai quarti come il frizzante Galles.

E domani alle ore 18, la penisola italica si fermerà per Italia – Spagna, ottavo di finale nobile che, per passare il turno, ecco dovrà mostrare una rappresentativa azzurra portatrice nobile di Contismo con difesa attenta, centrocampo coperto e reparto offensivo pronto a colpire veloce di rimessa.

Sicuramente il Ct Conte riproporrà il suo fortunato 3 – 5 – 2, modulo che gli spagnoli tra l’altro soffrono, forse però, ecco un 4 – 3 – 3 con un reparto offensivo composto da Zaza, Insigne e Bernardeschi, per mandare in tilt il fortissimo Iniesta, Morata (Bonucci, Buffon, Chiellini e Barzagli lo conoscono bene) e soci sarebbe più adatto, no?

Dato però che Conte mai esibirà, dal primo minuto, un simile comparto offensivo, largo alla sua coppia di riferimento Pellè Eder e … che il buon Dio ce la mandi buona.

Fa intanto rumore l’uscita di scena, grazie al redivivo Portogallo, della spumeggiante Croazia, compagine che aveva tutto, a parte forse un centravanti (Mandzukic dove sei finito?) di livello per laurearsi campione d’Europa.

Pur soffrendo troppo infine, la Francia è là e la sorniona, brasiliana (esibisce un gioco a tratti fantasioso) Germania pure. Occhio a Polonia e Portogallo e … occhi da Conte (da tigre)  Italia.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

    E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi