Home / Focus / Europei 2016, sin qui due le star: Conte e Morata. Si ritroveranno al Chelsea?

Europei 2016, sin qui due le star: Conte e Morata. Si ritroveranno al Chelsea?

 

Da una parte mister Antonio Conte, commissario tecnico, o meglio, allenatore, selezionatore, motivatore, cuore, cervello e anima dell’Italia, sin qui sorprendente, agli Europei 2016, kermesse agonistica tattica, con nazionali che prima di entusiasmare badano a coprirsi e contenersi.

Dall’altra Morata, centravanti, conteso dal Real Madrid e dalla Juventus, protagonista assoluto con la sua Spagna, equipe in un certo senso rivelazione e, tra le favorite, senza dubbio per la vittoria finale.

Sono questi i protagonisti principali di questa prima parte della competizione continentale, in corso di svolgimento, in quel di Francia. E i due, appena sfioratisi nel 2014 causa le improvvise, per certi versi ancora misteriose dimissioni di Conte alla Juve, ecco, qualora il Real, suo il cartellino del giocatore basterà esercitare il diritto di riscatto sui bianconeri juventini, una volta ripresosi il buon Alvaro, per far cassa lo cederà al Chelsea, beh potrebbero ritrovarsi compagni d’avventura calcistica a Londra.

Sì perché Conte che Morata lo aveva voluto due anni fa alla sua Juventus, ora lo vorrebbe con sé nell’avventura inglese determinato a tarare la (sua) nuova avventura agonistica sui contropiedi dello spagnolo. Si ritroveranno sul serio i due a Londra? Lo scopriremo vivendo, per adesso possiamo soltanto ammirarli: uno, tosto guru, a dare le direttive ai suoi ragazzi, l’altro, punta dotata, a segnare reti pesanti, sui rettangoli verdi transalpini di Euro 2016.

E’ quindi veramente l’Europeo di Alvaro e Antonio? Senza nulla togliere agli altri, sembrerebbe proprio di sì, e … particolare in indifferente, i due arrivano dal tanto vituperato, discusso, messo alla sbarra campionato italiano. Segno questo che noi italiani, pur tra mille problemi, a modo nostro il football sappiamo farlo. No?

 

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Alfredo Pedullà: … Sarà il forte gallese il colpo ad effetto?

    Sostiene Alfredo Pedullà, giornalista esperto, anzi, Re del calciomercato che, sottotraccia, ma non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi