Home / Bar Sport / Juve in festa per lo Scudetto, mister Allegri confermato, ora caccia alla Champions

Juve in festa per lo Scudetto, mister Allegri confermato, ora caccia alla Champions

 

Quindi è ancora, nonostante la partenza ad handicap, la Vecchia Signora omicidi in Italia, visto che lo scudetto 2015 – 2016, per la cronaca il quinto consecutivo è arrivato in rimonta. Sì in Italy, attualmente la Juventus non ha rivali e adesso parte la caccia al grande sogno, quella Champions League, da sempre tabù, sogno mostruosamente proibito per i bianconeri, che manca da 20 anni, da quella fantastica, inebriante, magica, olimpica notte romana datata appunto 1996. E’ dunque provare, nel prossimo biennio, l’assalto alla leggendaria Coppa dei Campioni, la mission affidata al confermatissimo, con ritocco al contratto, mister Massimiliano Allegri, detto (almeno dal sottoscritto) Malinconia per quell’espressione un po’ così alla Francesco Nuti e perché ogni tanto, il suo football, (vedi la doppia sfida col Bayern Monaco, ndr) beh pur vincente si inceppa.

E per trionfare in Europa, l’amministratore delegato Marotta e il fido braccio operativo Fabio Paratici (per la cronaca uno dei migliori direttori sportivi italiani), su input del Cda faranno un mercato all’altezza dell’importante obiettivo europeo cercando, innanzitutto, di trattenere il quotatissimo centrocampista Pogba e secondariamente sostituendo Morata, (imminente il suo ritorno al Real Madrid), con un centravanti di livello, magari con Lamela che potrebbe arrivare sacrificando Zaza. Per quanto riguarda il reparto offensivo piacciono pure l’attaccante, afro svizzero, Embolo e il belga Lukaku, mentre Berardi dovrebbe arrivare per sostituire il partente Cuadrado.

Out, causa infortunio, almeno fino a metà ottobre Marchisio, ecco il centrocampo juventino necessita di puntelli e i nomi di Zielinski (Empoli), Diawara (Bologna), Pastore (Psg) e Gomes (Valencia) intrigano assai, mentre la difesa saluterà, presumibilmente, l’arrivo di almeno un difensore (occhio a Mustafi del Valencia) di livello internazionale. Insomma cambierà poco la Juventus e lo farà per vincere e, se proprio Pogba(richiesta base 90 milioni di euro) dovesse partire… tranquilli, sarà certamente individuato un sostituto alla sua altezza.

 

Stefano Mauri  

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Mandzukic promette sacrificio “all’innamorato” (di Ambra) mister Allegri

      Ora, detto (beato lui) che mister Max Allegri, insieme all’attrice (scoop del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi