Home / Bar Sport / Il valzer delle panchine per la prossima serie A è già iniziato, sotto a chi tocca

Il valzer delle panchine per la prossima serie A è già iniziato, sotto a chi tocca

 

 

 

 

CALCIO: AMICHEVOLE HERTHA ERLINO -  JUVENTUSIl campionato ancora non è finito, Juventus e Napoli si giocheranno lo scudetto sino alla fine, o quasi (bianconeri favoritissimi), ma il valzer delle panchine per la prossima stagione, beh è già iniziato.

Allora detto che Allegri e Sarri resteranno al loro posto, che Conte andrà al Chelsea, per gli altri colleghi nulla è scontato. Azzardiamo qualche previsione?

Pioli lascerà la Lazio e potrebbe approdare all’Udinese, Gasperini lascerà il Genoa (Corini o Ventura in ballottaggio per il dopo “Gasp”) per il Cagliari, Maran dal Chievo dovrebbe approdare all’Atalanta, Ventura (il Torino monitora Stramaccioni) è tentato dall’opzione Samp (che segue comunque anche Pippo Inzaghi) perché Montella decollerà verso altri lidi (Sassuolo?), mentre Di Francesco è a un passo dal Milan (in arrivo Sabatini nelle vesti di consulente del geometra Galliani), con Mihajlovic verso la Lazio, Del Neri vicino alla riconferma nonostante l’ormai certa retrocessione del Verona e Donadoni verso la conferma a Bologna.

E Roberto Mancini? Non è detto che il Mancio resterà al suo posto sulla sponda nerazzurra interista del naviglio milanese. Tutt’altro. Tra l’altro all’Inter non è escluso un rimpasto dirigenziale, con Moratti tentato (o costretto?) da un intrigante ritorno e, soprattutto, con Cesare Prandelli fu Claudio in pole position per ereditare la “panca” attualmente occupata dal “Mancio”. E chi sarà il commissario tecnico dell’Italia post Conte? In nomination ci sono i seguenti personaggi: Cannavaro, Di Biagio, Mazzarri, Montella, Capello e Tardelli.

 

Stefano Mauri

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

    E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com