Home / Bar Sport / Lo strano caso di mister Roberto Venturato allenatore a torto sottovalutato

Lo strano caso di mister Roberto Venturato allenatore a torto sottovalutato

 

 

 

 

Calcisticamente parlando ha fatto bene, anzi benissimo a Crema (sponda Pergolettese). Ha raccolto risultati fenomenali in quel di Pizzighettone (primi anni del Duemila: era PizziChampagne) e si è disimpegnato alla grande pure a Cremona laddove, se non ci fosse stato lo scandalo, per certi versi tutt’ora da decifrare, conosciuto come “Scommettopoli”, probabilmente avrebbe conquistato la serie B. E sta lavorando alla grande adesso in quel di Cittadella, in quella Lega Pro che conosce bene, che lo vede tra i tecnici migliori attivi e, forse, inizia a … stargli stretta.

Stiamo parlando di mister, australiano (solo) di nascita e cremonese a tutti gli effetti, Roberto Venturato, trainer e uomo di poche parole (e il fatto di essere poco mediatico non lo agevola) ma di campo e tanti fatti. Sulle rive del fiume Po, qualche tifoso della Cremonese, il buon e bravo Roberto lo rimpiange, a ragione, così come qualcuno sostiene che quest’anno, se alla guida della Pergolettese ci fosse stato lui al posto del trainer vip (dal passato da Oscar) Alessio Tacchinardi (meglio come opinionista Mediaset che in “panca”?) le cose, per i gialloblù sarebbero andate diversamente. Ma con i se e con i ma non si fa la storia, ma si alimenta esclusivamente baldoria. Complimenti a Venturatoquindi, allenatore preparato il quale (e il consiglio è valido anche per tanti suoi colleghi) farebbe bene a crearsi uno staff tutto suo e lavorare sempre (e solo) poi con quello.

A proposito, oltre a essere in finale di Coppa Italia, il Cittadella griffato Venturato sta dominando il girone A della Lega Pro e ha praticamente (già) mezzo piede in serie B. Beh sicuramente pure tra i Cadetti, Bob l’Australiano, saprà sorprendere col suo football semplice, minimalista, incisivo e volenteroso. Scommettiamo?

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

La Juve corteggia il laziale Milinkovic Savic, Milan Donnarumma può restare

    Allora, in posizione defilata, ma non troppo, la Juventus starebbe corteggiando e seguendo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi