Home / Focus / Kiersten Rich, la blogger pagata per girare il mondo in vacanza!

Kiersten Rich, la blogger pagata per girare il mondo in vacanza!

L’incredibile storia di Kiersten Rich, californiana di 27 anni, che ha lasciato il lavoro e ora campa (e bene!) pubblicando su Instagram le foto dei suoi viaggi

krich22

 

Un’altra storia di blogger di successo fa il giro del mondo: è quella di Kiersten Rich, che è bella, bionda e ora ha un lavoro che tutti sognano. Ossia girare il mondo ed essere pagata per stare in vacanza.

Le immagini di Kiersten Rich in giro per il mondo – FOTOGALLERY

IL CASO – Kiersten, 27 anni, americana, fino al 2011 aveva un lavoro da impiegata come tanti. Ma amava viaggiare e postava le foto delle vacanze su Instagram. Un giorno ha deciso di licenziarsi e di fare del suo blog una professione.

krich14

PRIMA LA FATICA, POI… IL SUCCESSO – La giovane ha spiegato al Daily Mail che all’inizio è stato faticoso e che per due anni non è riuscita a raggranellare denaro. Poi però il pubblico è cresciuto, tanto che ora la sua pagina “The Blonde Abroad” oggi conta quasi 140 mila follower.

krich11

HA ADDIRITTURA ASSUNTO UNA PERSONA  Contemporaneamente si sono mossi gli sponsor: i resort turistici e le compagnie di viaggio, che hanno chiesto a Kiersten di essere pubblicizzati. Kiersten ha già visitato oltre 50 nazioni e il nuovo lavoro va così bene che ha potuto assumere una persona che si occupa di aggiornare Instagram con le foto che produce.

krich5

I PROBLEMI: NON TROVA IL FIDANZATO – Certo, spiega al quotidiano, qualche problema ce l’ha: girando sempre il mondo non è facile trovare un fidanzato. Ma forse non si tratta, soprattutto per lei, esattamente di un problema insormontabile.

kiersten_rich_gira_mondo_in_vacanza645

Edoardo Montolli per Oggi.it

Tutti i libri di Edoardo Montolli – GUARDA

Il boia di Edoardo Montolli su Kindle – GUARDA

Chi è Edoardo Montolli

Edoardo Montolli, giornalista, è autore di diversi libri inchiesta molto discussi. Due li ha dedicati alla strage di Erba: Il grande abbaglio e L’enigma di Erba. Ne Il caso Genchi (Aliberti, 2009), tuttora spesso al centro delle cronache, ha raccontato diversi retroscena su casi politici e giudiziari degli ultimi vent'anni. Dal 1991 ha lavorato con decine di testate giornalistiche. Alla fine degli anni ’90 si occupa di realtà borderline per il mensile Maxim, di cui diviene inviato fino a quando Andrea Monti lo chiama come consulente per la cronaca nera a News Settimanale. Dalla fine del 2006 alla primavera 2012 dirige la collana di libri inchiesta Yahoopolis dell’editore Aliberti, portandolo alla ribalta nazionale con diversi titoli che scalano le classifiche, da I misteri dell’agenda rossa, di Francesco Viviano e Alessandra Ziniti a Michael Jackson- troppo per una vita sola di Paolo Giovanazzi, o che vincono prestigiosi premi, come il Rosario Livatino per O mia bella madu’ndrina di Felice Manti e Antonino Monteleone. Ha pubblicato tre thriller, considerati tra i più neri dalla critica; Il Boia (Hobby & Work 2005/ Giallo Mondadori 2008), La ferocia del coniglio (Hobby & Work, 2007) e L’illusionista (Aliberti, 2010). Dirige la casa editrice Algama (www.algama.it).

Leggi anche

Bruno Vespa non avrebbe dovuto intervistare Salvo Riina? E perché mai?

Enzo Biagi intervistò Liggio. C’è chi ha intervistato i peggiori assassini. E perché allora Vespa non può decidere di ascoltare Salvo Riina? Per quale ragione a decidere chi intervista chi deve essere la Commissione Antimafia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi