Home / Motori / LaFerrari Hypercar of the Year

LaFerrari Hypercar of the Year

LaFerrari Hypercar of the Year nel corso degli ArabWheels Awards che si sono svolti a Dubai, Emirati Arabi Uniti. Un nuovo prestigioso riconoscimento per la vettura più di Maranello

Ferrari LaFerrari
Ferrari LaFerrari

LaFerrari sin da quando è stata presentata al Salone di Ginevra 2013, ha suscitato un enorme interesse tra gli appassionati e i grandi collezionisti di tutto il mondo. Il suo straordinario fascino è rimasto immutato nonostante l’arrivo sul mercato di agguerrite concorrenti che hanno cercato di eguagliarla sul piano prestazionale.

LaFerrari è la prima vettura ibrida realizzata dalla Casa del Cavallino Rampante. È dotata dell’innovativo sistema HY-KERS preso pari pari dalla Formula Uno. Il suo motopropulsore termico si pone all’apice della ricerca motoristica: un V12 di 6262 cm3 da 800 CV e 9250 giri al minuto massimi, un vero record per un motore di questa cilindrata, con un rapporto di compressione di 13.5:1 e una potenza specifica di 128 CV/l. A questo è accoppiato un motore elettrico da 120 Kw, per una potenza totale di 963 CV.

L’aerodinamica svolge un ruolo fondamentale, consentendo una completa variazione della configurazione per il raggiungimento di prestazioni straordinarie. LaFerrari scatta da 0–100 km/h in meno di 3 secondi e raggiunge i 200 Km/h in meno di 7 secondi, tempo sul giro a Fiorano inferiore all’1’20”, velocità di punta di oltre 350 km/h.

LaFerrari non è soltanto una fantastica Hypercar sul piano prestazionale, ma ha anche una linea mozzafiato frutto del Centro Stile Ferrari guidato da Flavio Manzoni. I designer hanno lavorato in stretto contatto con gli ingegneri in modo da enfatizzare il legame tra forma e funzione. Il risultato è una vettura dallo stile estremo e avveniristico, ma che tuttavia mantiene un forte legame con la tradizione del Marchio e i capolavori che ha saputo esprimere nel corso della sua lunga storia.

Per conoscere in dettaglio LaFerrari

 Enzo Caniatti

 

Chi è Enzo Caniatti

Enzo Caniatti, giornalista e scrittore, dopo aver diretto per anni Gente Motori, Tuttomoto e Gentleman Collector, è oggi alla guida del portale autoelusso.it. Oltre alla passione per i motori ha quello per la storia. Dopo avere curato opere a dispense sulla II guerra mondiale e in particolar modo sul Terzo Reich, ha pubblicato due romanzi (L'ultimo segreto di Hitler e L'ultima notte) e un saggio storico (Legione SS italiana) per poi ideare e dirigere la testata Secret History. Per Algama ha pubblicato il thriller "Il signor Wolf", il thriller sulla fuga di Hitler e il serial "Madame Gestapo", ispirato a una spy story vera (www.algama.it)

Leggi anche

La strana storia di Hörbiger e della teoria del ghiaccio

Le locomotive a vapore dei primi del Novecento raggiunsero una notevole efficienza grazie a una particolare valvola realizzata da un geniale tecnico, Hanns Hörbiger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com