Home / Bar Sport / Gravina alla guida della Lega Pro, l’ex patron Macalli riparte da Pergo e Ripaltese

Gravina alla guida della Lega Pro, l’ex patron Macalli riparte da Pergo e Ripaltese

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Dunque ora è ufficiale: Gabriele Gravina è il nuovo presidente della Lega Pro, il dopo Mario Macalli (padre padrone dell’ex serie C per 20 lunghi anni) riparte da lui e il lavoro che lo attende sarà duro, ma fondamentale e di strategica importanza per il rilancio della categoria che rappresenta. Gravina alle votazioni ha superato, con slancio, le candidature Pagnozzi (sostenuto da una parte dei poteri forti, compreso il presidentissimo della Lazio Lotito e l’illustre ex Macalli, ndr) e Marcheschi, sulla carta potrebbe essere la persona giusta (la materia la mastica assai) al posto giusto, l’importante è metterlo nelle condizioni di lavorare serenamente, che spesso e volentieri, in Italia, al contrario delle apparenze, beh tutto cambia per non … cambiare. E il ragionier Mario Macalli cosa farà adesso? Sicuramente non lascerà del tutto il football, sua passione viscerale, visto poi che con la Pergolettese (compagine di Crema attualmente militante nel Cnd, dove … praticamente una vita fa mosse i suoi primi passi calcistici) e la Ripaltese (equipe dilettantistica iscritta al campionato di Seconda categoria) i rapporti sono più che buoni, “interattivi” e certamente amichevoli. Recentemente, nel corso di un suo intervento televisivo sulle frequenze di SportItalia (ove periodicamente veste i panni dell’opinionista) Macalli tra le altre cose ha dichiarato che prossimamente, proprio in quel di Ripalta Cremasca (cioè il paese in provincia di Cremona che dà ospitalità sportiva alla … Ripaltese) a breve, presumibilmente nel 2016 dovrebbe diventare addirittura il presidente della squadra di football locale. Ripartirà ufficialmente da Ripalta il feeling (ufficiosamente comunque vivo più che mai) tra Macalli e il calcio attivo? Lo scopriremo vivendo così come capiremo, nel medio periodo, quali saranno gli equilibri concreti che si creeranno tra Gravina, Lotito e il presidentissimo della Federcalcio Tavecchio.

Stefano Mauri

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Mandzukic promette sacrificio “all’innamorato” (di Ambra) mister Allegri

      Ora, detto (beato lui) che mister Max Allegri, insieme all’attrice (scoop del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi