Home / News / Ellis Sexton, burocrate di giorno e dj di notte: troppo sexy, il capo la licenzia – VIDEO

Ellis Sexton, burocrate di giorno e dj di notte: troppo sexy, il capo la licenzia – VIDEO

Eleonora Verbitskaya, in arte Ellis Sexton, di sera si esibiva nei locali e posava per i fotrografi. Mai nulla di eccessivo, ma per il suo capo era fin troppo: l’ha licenziata

 

sexton8

 

La storia di Eleonora Verbitskaya, in arte Ellis Sexton, sta facendo il giro del mondo: il suo capo l’ha licenziata ritenendola troppo sexy nella sua passione notturna, quella da dj.

sexton12

Ellis Sexton, la bellissima dj licenziata – FOTOGALLERY

IL CASO- Accade a San Pietroburgo, Russia, dove Eleonora Verbitskaya fino a qualche giorno fa lavorava all’Administrative Infringements Enforcement Office, in un posto da funzionaria. Peraltro in aria di promozione.

sexton18

LA DJ- Solo che la sera Eleonora si trasformava in Ellis Sexton, straripante dj e modella, che si esibiva alla console anche simulando striptease (senza mai farli), giocando sensualmente coi propri seni e facendosi scattare foto hot, anche se mai eccessive.

sexton19

IL LICENZIAMENTO- Ma al suo capo sono bastate per licenziarla. Il suo legale ha detto al Daily Mail: “In base alla legge russa non ha fatto nulla di sbagliato. Si tratta piuttosto di una questione morale. Non si è mai vestita o comportata in modo inappropriato durante l’orario di lavoro”. Chissà che ora la notorietà non le porti fortuna.

Edoardo Montolli per Oggi.it

Tutti i libri di Edoardo Montolli – GUARDA

Il boia di Edoardo Montolli su Kindle – GUARDA

 

IL VIDEO DI ELLIS SEXTON

[sz-youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=RriBXw6aXv0″ /]

 

 

 

Chi è Edoardo Montolli

Edoardo Montolli, giornalista, è autore di diversi libri inchiesta molto discussi. Due li ha dedicati alla strage di Erba: Il grande abbaglio e L’enigma di Erba. Ne Il caso Genchi (Aliberti, 2009), tuttora spesso al centro delle cronache, ha raccontato diversi retroscena su casi politici e giudiziari degli ultimi vent'anni. Dal 1991 ha lavorato con decine di testate giornalistiche. Alla fine degli anni ’90 si occupa di realtà borderline per il mensile Maxim, di cui diviene inviato fino a quando Andrea Monti lo chiama come consulente per la cronaca nera a News Settimanale. Dalla fine del 2006 alla primavera 2012 dirige la collana di libri inchiesta Yahoopolis dell’editore Aliberti, portandolo alla ribalta nazionale con diversi titoli che scalano le classifiche, da I misteri dell’agenda rossa, di Francesco Viviano e Alessandra Ziniti a Michael Jackson- troppo per una vita sola di Paolo Giovanazzi, o che vincono prestigiosi premi, come il Rosario Livatino per O mia bella madu’ndrina di Felice Manti e Antonino Monteleone. Ha pubblicato tre thriller, considerati tra i più neri dalla critica; Il Boia (Hobby & Work 2005/ Giallo Mondadori 2008), La ferocia del coniglio (Hobby & Work, 2007) e L’illusionista (Aliberti, 2010). Dirige la casa editrice Algama (www.algama.it).

Leggi anche

Bruno Vespa non avrebbe dovuto intervistare Salvo Riina? E perché mai?

Enzo Biagi intervistò Liggio. C’è chi ha intervistato i peggiori assassini. E perché allora Vespa non può decidere di ascoltare Salvo Riina? Per quale ragione a decidere chi intervista chi deve essere la Commissione Antimafia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com