Home / Lifestyle / Come NON vestirsi e NON comportarsi a un funerale

Come NON vestirsi e NON comportarsi a un funerale

“Condoglianze”, “era un brav’uomo”, “sono sempre i migliori ad andarsene”. Se hai ripetuto almeno una di queste frasi per più di una volta negli ultimi 2 giorni significa che qualcuno di caro ti ha lasciato. Ciò significa che a breve dovrai affrontare uno dei momenti più tristi in assoluto: il funerale.

Spesso il funerale viene considerato come un mero commiato al defunto ed un gesto di rispetto verso parenti e amici. Ma non è esattamente così, o almeno non del tutto. Il problema si presenta prepotentemente nel momento in cui non facciamo attenzione a come decidi di presenziare a questo infausto avvenimento.

Molti pensano erroneamente che sia sufficiente presentarsi in chiesa, dimostrare reale dispiacere ed attaccamento verso il defunto e alla famiglia e tutto viene concesso, ma non è così.

Le esequie rappresentano un momento sacro in cui devi essere impeccabile non soltanto a livello relazionale con amici e parenti, ma anche nel modo in cui decidi di abbigliarti per l’occasione. Sicuramente leggendo queste parole ti starai chiedendo se in tutti i funerali a cui hai partecipato (ti auguro pochi), hai commesso dei clamorosi errori di stile, mancando così indirettamente di rispetto al defunto, ai presenti e ai familiari.

 

 funeralew

  1. NO AGLI ECCESSI: la parola d’ordine è sobrietà, ordine e semplicità. Evita perciò d’indossare la tua giacca tuxedo fluo paiettata o una cravatta arcobaleno.
  2. NO ASSOLUTAMENTE AL JEANS: è accettato soltanto se di una tonalità molto scura (nero, grigio antracite).
  3. NON ARRIVARE IN RITARDO: non è un evento mondano dove arrivare in ritardo ti fa apparire cool e super impegnato. Se la cerimonia fosse già iniziata rimani fuori dalla chiesa aspettando che finisca per porgere le tue condoglianze, senza così rischiare d’interrompere l’omelia.
  4. IL NERO PROTAGONISTA: il nero devo essere il colore predominante nella scelta del tuo outfit. Una giacca nera, abbinata ad un paio di stringate in pelle nera andranno bene.
  5. NO OCCHIALI DA SOLE: gli occhiali da sole in chiesa vanno assolutamente evitati. Gli unici a poterli indossare liberamente sono i parenti e amici stretti del compianto. 
  6. NO SCARPE DA GINNASTICA O SNEAKERS: preferisci una scarpa tendenzialmente elegante, preferibilmente nera e in pelle. La scarpa borchiata o il mocassino scamosciato non sono assolutamente adeguati per l’occasione.
  7. NO AL PIEDE NUDO: ricordati sempre che non stai andando ad una serata in discoteca, né ad un aperitivo a Milano Marittima.
  8. NO A SQUILLI MOLESTI: mi raccomando tieni sempre il cellulare spento o assolutamente senza suoneria né vibrazione.
  9. NON ANDARE SOLO PER FARTI VEDERE: quante volte ti sarà capitato di andare solo in chiesa senza poi seguire il corteo funebre fino al momento della sepoltura al campo santo? Beh quello è un grave errore di stile. Se decidi di voler prendere parte a questo infausto momento, sarebbe opportuno tu decidessi di essere partecipe dall’inizio alla fine del rito funebre.
  10. NON E’ UN RENDEZ-VUOS PIACEVOLE: un funerale non deve trasformarsi in un’occasione per rivedere vecchi amici o colleghi ridendo e scherzando. Ricordati sempre che sei lì per commemorare con rispetto un momento di grande dolore.

Si fa non si fa: Le regole del galateo 2.0 – GUARDA

Chi è Alessandro Politi

Nato nel 1988 nella splendida Milano, da nove anni faccio il giornalista. Amo follemente viaggiare. Ho lasciato l’Italia per conoscere il mondo molto presto. Appena diciannovenne, infatti, ho avuto le prime esperienze internazionali come PR collaborando con alcuni tra i migliori club del Mondo in città come: Miami Beach, Shanghai, Innsbruck, Ibiza, Formentera, Londra, Cannes e chiaramente anche nei migliori club di Milano. Tornato in Italia, ho continuato la mia carriera professionale come giornalista e PR nell’organizzazione di eventi high profile. Ogni venerdì conduco in diretta "La classe non è acqua", in onda in streaming su Intelligo TV e prossimamente su SKY. Su VERDE Radio dispenserò consigli di stile, con interviste a stilisti emergenti e designer. Il mio blog è alessandropoliti.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com