Home / Italia / Il neurochirurgo Canavero: «Scienziati cinesi interessati al mio progetto sul trapianto di testa»

Il neurochirurgo Canavero: «Scienziati cinesi interessati al mio progetto sul trapianto di testa»

Sergio Canavero

 

Diciotto mesi fa, dalle pagine del settimanale OGGI, il neurochirurgo torinese Sergio Canavero sconcertò pubblico e scienziati con un annuncio choc : «Il trapianto di testa? Si può fare. Ottenuto il “sì” di un Comitato etico, potranno poi bastare due anni per organizzarlo e metterlo a segno». Lo studioso, ormai celebre all’estero (anche Paris Match gli ha dedicato di recente un ampio servizio), rincara la dose nel nuovo numero di OGGI: «Gli scienziati cinesi, da sempre attratti dalle sofisticate frontiere delle ricostruzioni corporee, hanno manifestato un grande interesse per il mio progetto. E mi hanno già contattato».

ARTROSI AL GINOCCHIO, ARRIVA LA PROTESI ‘SALVACROCIATO’. GLI ESPERTI: “CONSERVA I LEGAMENTI E RIDUCE IL DOLORE” – LEGGI

Il pediatra Serravalle: «Il legame vaccino-autismo suggerito da pubblicazioni scientifiche» – LEGGI

CLAMOROSI RISULTATI- «In quest’ultimo anno e mezzo la ricerca scientifica», aggiunge Canavero nell’intervista esclusiva, «ha finito per diffondere risultati che, neanche a farlo apposta, rendono sempre più fattibile il mio piano: ricostituire la continuità del midollo spinale tra la testa di un soggetto ricevente e il corpo di un donatore», dice Canavero. Il medico si riferisce in particolare al caso di Darek Fidyka, un paraplegico quarantenne che è tornato a camminare (la notizia risale allo scorso ottobre) grazie a un intervento firmato da un’équipe londinese e polacca.

I virus più diffusi e pericolosi per numero di morti annuali secondo l’Oms- LEGGI

LA VITA UMANA SI ALLUNGA- Ma il trapianto di testa (pensato per affrontare casi clinici estremi come una tetraplegia  o una grave malattia degenerativa neuromuscolare) pone le basi anche per allungare la vita umana. «Verissimo. Del resto, l’obiettivo ultimo di tutta la scienza medica è spingere sempre più in avanti la durata della nostra esistenza. Dobbiamo prepararci: con questo intervento, tutto il nostro sapere medico-scientifico subirà una profonda rivoluzione».

 

Arriva il reality che insegna a non invecchiare- LEGGI

Il cellulare può essere cancerogeno. La prima causa contro il Ministero- LEGGI

 

 

 

Chi è Fronte del Blog

Le news della Terza Repubblica

Leggi anche

Enzo Caniatti e i suoi dubbi: “Quei misteri sulla fine di Adolf Hitler”

Il giornalista e scrittore autore di diversi saggi sul Fuhrer e del thriller "Il signor Wolf" (Algama) in cui ipotizza la fuga di Hitler dal porto di Genova, svela tutti i suoi dubbi a Stop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi