Home / Collectors / Autoscout24.it: il paradiso dei collezionisti

Autoscout24.it: il paradiso dei collezionisti

In vendita sei Bugatti, centonovanta Lamborghini, oltre mille Ferrari. Modelli spesso unici e introvabili che fino ad oggi i collezionisti dovevano cercare per anni, andando spesso a pescarle oltreoceano. [break]

bugatti

La Rete accorcia spazi e tempi. E ormai, quando si cerca qualcosa di particolare, è il primo luogo in cui si deve rovistare. Su Ebay, nel 2005, andarono all’asta – oltre ai noti quadri d’autore e oggetti preziosi- pure un elicottero e un sottomarino turistico 28 posti prodotto da una ditta di Bergamo: prezzo base, 450mila euro. Sono eccezioni che fanno notizia, come più recentemente è capitato per le 52 auto blu di Stato, vendute su internet da Palazzo Chigi. O per rarità da fan incalliti, come il molare cariato di John Lennon andato in asta a partire da 20mila sterline nel 2011. [break]

COLLEZIONISTI AL PASSO- Anche il mondo del collezionismo si è adattato alla ricerca dei pezzi pregiati online. Vale per le raccolte più strane del mondo –  bambole, nani da giardino e perfino dentifrici- e per quelle più consuete: tipo le action figures e il merchandising di personaggi da film, oggi a facile portata di fans di ogni parte del pianete, dai fanatici di manga a quelli, per dirne una, di Batman. [break]

COLLEZIONARE AUTO– C’è una sola nicchia di collezionisti, probabilmente i più esigenti, che fino ad ora non si è ancora completamente affacciata sul mercato di internet: quella delle auto. I collezionisti di motori ritengono infatti la Rete una prateria in cui si possono trovare sì auto usate o, perché no, d’epoca, ma certamente non adatte ad una raccolta. Sicché si impegnano ancora col passaparola e con estenuanti viaggi per trovare l’oggetto del desiderio. Da film, ad esempio, il racconto fatto al mensile Gentleman Collector da Corrado Lopresto, il più importante collezionista vivente – solo macchine prodotte in un unico esemplare- , per recuperare un’Isotta Fraschini dall’altra parte dell’Oceano in uno sperduto paesino degli Stati Uniti. [break]

BUGATTI & CO– Eppure anche loro si devono oggi ricredere. Su www.autoscout24.it, infatti, scavando tra i due milioni di auto proposte, abbiamo scovato annunci di vetture addirittura degne di partecipare al Pebble Beach della California. Non è uno scherzo, basta mettersi al pc e cliccare nel motore di ricerca interno. Vi si apre un mondo da non credere. Udite, udite: sei Bugatti sei in vendita, tra cui una Veyron Vitesse da oltre 2,5 milioni di euro. Oltre 190 Lamborghini, tra cui spicca una Miura del 1969 da due milioni e una Sesto Elemento che costa, però, qualcosina in più. [break]

TUTTE LE FERRARI– Le Ferrari superano quota mille esemplari: tra queste una LaFerrari e una Enzo Ferrari del 2004. Pare il paese della cuccagna. [break]

Le più belle auto in vendita su Autoscout24.it: [break] [slideshow_deploy id=’3514′] [break]

PER TUTTI I GUSTI– Nel red carpet dei sogni manca infatti solo la DB 5 di 007 – d’altra parte quella originale del film fu venduta nel 2010 a 3,3 milioni di euro- e la Batmobile, ossia il prototipo di Lincoln Futura mai andata in produzione che George Barris trasformò nell’auto del Cavaliere Oscuro. Per il resto ce n’è davvero per tutti i gusti: trovate una Pagani Zonda C 12 (dovrete mettere mano al portafogli per oltre 600mila euro) e perfino una Bizzarrini 5300 Strada del 1967.[break]

PER GLI ALFISTI– Per gli amanti delle americane, ad esempio, imperdibile una Buick Roadmaster V8 Woody Sw del 1953, che strappate a meno di 100mila euro. E pure un prototipo Hummer. Ma per chi vuol stare sulle speciali italiane, non mancano gioielli di primissima qualità: un pugno di Lancia Stratos – trovate l’occasione stradale per meno di 350mila euro- e pezzi che gli alfisti terrebbero nella camera da letto: una Alfa Romeo GT 1900 CSS Zagato del 1955 o un’Alfa Romeo 6c 2500 SS Cabriolet Pininfarina del 1949.[break]

LE GIULIETTA– E sono proprio gli alfisti che possono trovare qui il loro paradiso: in particolare, una vasta gamma di Giulietta in vari modelli che spaziano dal 1954 al 1965, quelle cioè della prima storica serie, riproposta successivamente nel 1977 e, in tempi recenti, nel 2010. Per gli appassionati, nella parte redazionale del sito c’è un’intera sezione dedicata alle Giulietta.  [break]

ACQUISTI SICURI– Per quanti, di fronte a cifre impegnative, fossero perplessi, il sito pubblica pure una guida antitruffa per gli acquisti online. Da leggere con grande attenzione, anche se, a dire il vero, per modelli come questi, c’è quasi sempre di mezzo un concessionario ad hoc.

Chi è Fronte del Blog

Le news della Terza Repubblica

Leggi anche

I migliori temi wordpress per magazine del 2017

Ecco i migliori temi per costruire un giornale online: dai più funzionali ai più curiosi, fino ai più completi e venduti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi