Home / gossip / Nicolas Cage: “Ero un ribelle, per fortuna papà mi capì”

Nicolas Cage: “Ero un ribelle, per fortuna papà mi capì”

 

 

nicolas cage«Ho compiuto 50 anni e a questa età non hai più diritto agli alibi. Ero uno che si ribellava al mondo, sfidavo gli altri sul set e nella vita. Per fortuna mio padre mi capiva». Parola di Nicolas Cage, che a “Io donna”, in edicola sabato 29 marzo, parla del suo ultimo film, “Joe”, di David Gordon Green (esce negli Stati Uniti in aprile) e racconta la sua trasformazione. [break]

SONO INVECCHIATO- «Come Joe, il mio personaggio, anch’io non mi sentivo a mio agio tra la gente e facevo il contrario di quello che pensavo che gli altri si aspettassero. Ma, come lui, avevo un forte senso morale. E poi non ho paura di usare il verbo invecchiare: sono in-vec-chia-to. Ho passato la fase punk-rock della ribellione assoluta e poi quella in cui mi facevo trascinare dalle passioni, fossero donne, motori, case». [break]

PADRE PREMUROSO- E con i figli cerca di fare il papà normale: «Con Weston, 27 anni, il maggiore, viaggiamo: con lui e la sua ragazza siamo stati a Shanghai e abbiamo frequentato luoghi dove i turisti e gli occidentali non vanno. Kal-El, 9, lo porto e vado a prendere a scuola, facciamo i compiti, andiamo alle partite…». E su iodonna.it il Nicolas Cage privato.

Chi è Fronte del Blog

Le news della Terza Repubblica

Leggi anche

Sherlock Holmes, Padre Brown, Charlie Chan: la nuova serie di romanzi!

Gli apocrifi di Sherlock Holmes, Padre Brown e Charlie Chan in una nuova serie di avventure fulminanti scritte per Algama da Rino Casazza, tra le firme di punta di Fronte del Blog. Ecco la sua intervista integrale rilasciata a Libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi