Home / Media / Secret History per Ipad e Android

Secret History per Ipad e Android

Secret History sbarca su Ipad e Android. La rivista ideata due anni fa da Enzo Caniatti, l’ex direttore di Gente Motori e Tuttomoto, esperto di storia (suo il saggio La Legione Ss italiana, edito da Aliberti) e autore di due romanzi ambientati nella Seconda Guerra Mondiale, ha infatti messo a punto l’edizione digitale.  Il primo numero è incentrato sulle misteriose origini del nazismo.

Ecco l’editoriale.

LE ORIGINI OCCULTE DEL NAZISMO  cover01

Al tribunale di Norimberga nel 1946 quando alcuni imputati evocarono il ruolo avuto da astrologhi, maghi e indovini nel terrificante regno del terrore nazista suscitarono nell’assemblea solo sommesse risate. Eppure sia gli Alleati sia i Sovietici durante il conflitto avevano preso molto seriamente il lato oscuro o se preferite magico del nazismo. Il presidente americano Franklin Delano Roosevelt non aveva avuto nulla da obbiettare quando il segretario di stato John Stipson gli aveva suggerito di creare in seno all’OSS (Office of Strategic Services, il servizio segreto USA nella seconda guerra mondiale predecessore della CIA) una sezione speciale per indagare sugli strani legami che esistevano tra i capi nazisti e alcune società segrete. I Russi dal canto loro avevano fatto altrettanto, ma entrambi poi non avevano voluto tenere in alcun conto quanto emerso dalle rispettive indagini. Morto Roosevelt, la nuova amministrazione Truman aveva addirittura sciolto la sezione speciale.

Gli imputati di Norimberga erano semplicemente un branco di assassini che, per gli efferati delitti commessi, meritavano la pena di morte e come tali dovevano apparire agli occhi dell’opinione pubblica sconvolta da tanto orrore. Tuttavia già negli anni immediatamente successivi alla fine della seconda guerra mondiale alcuni studiosi e ricercatori iniziarono a porsi delle domande e a scavare nella scarna documentazione non segretata dalle potenze vincitrici per scoprire le origini occulte del nazismo. A poco a poco, mentre si trovavano o venivano disponibili nuove fonti, si andava delineando uno scenario incredibile, suggestivo e terrificante, dove il nazismo svelava il suo lato oscuro, spesso difficile da comprendere da una mente razionale e ancora oggi negato da una certa storiografia ufficiale. Negli ultimi decenni la pubblicistica sul nazismo occulto si è arricchita di centinaia di volumi, a volte fantasiosi, ma pur sempre frutto di lunghe approfondite ricerche. Spesso si tratta però di tomi scritti in un linguaggio dottorale difficile da digerire da chi non è uno studioso o più che un semplice appassionato di storia. Di contro, complici film e romanzi, l’argomento suscita un grande interesse nel pubblico. Per questo abbiamo deciso di dedicare alle origini del nazismo occulto il primo numero di questa nuova testata che si pone l’ambizioso compito di raccontare “l’altra storia” con lo stile del racconto e dell’inchiesta giornalistica, senza alcuna pretesa di avvalorare le tesi esposte, ma neppure di sottacere o peggio nascondere quanto è emerso da lunghe e approfondite ricerche. Lasciamo a te lettore la completa libertà di trarre ogni conclusione.

Enzo Caniatti

 

 

Chi è Fronte del Blog

Le news della Terza Repubblica

Leggi anche

Enzo Caniatti e i suoi dubbi: “Quei misteri sulla fine di Adolf Hitler”

Il giornalista e scrittore autore di diversi saggi sul Fuhrer e del thriller "Il signor Wolf" (Algama) in cui ipotizza la fuga di Hitler dal porto di Genova, svela tutti i suoi dubbi a Stop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com